IL NOSTRO MONDO

Il caffè è una bevanda ottenuta dalla macinazione dei semi di alcune specie di piccoli alberi tropicali appartenenti alla famiglia delle Rubiacee del genere Coffea.
Sebbene all'interno del genere Coffea siano identificate e descritte oltre 100 specie, le specie coltivate più diffuse sono la Coffea Arabica e la Coffea Canephora, meglio conosciute come: Arabica e Robusta.
La coltivazione del caffè prospera nella fascia compresa tra i due tropici con coltivazioni che spaziano dalle pendici delle montagne fino alle coste del mare.


Arabica o robusta?

ARABICA

Se vi piace un caffè aromatico e profumato, delicato e morbido, dolce ma nello stesso tempo un po’ acido siete sicuramente degli amanti del caffè Arabica o con una buona percentuale di Arabica.
Il caffè Arabica ha circa la metà o un terzo della caffeina della Robusta, da 0,8% a 1,4%.

ROBUSTA

Se vi piace un caffè dal gusto deciso e ricco, dall’aroma intenso e persistente che tende all'amaro, corposo e dal gusto “cioccolatoso”, siete sicuramente degli amanti del caffè Robusta, o di una miscela di caffè con una buona percentuale di Robusta.
Il caffè Robusta ha una caffeina tra 1,7% e il 4 % a seconda della varietà.


La differenza tra le due specie non è solo da cercarsi nel gusto o nel contenuto di caffeina, infatti la prima importante differenza è genetica: l'arabica ha 44 cromosomi  e la robusta 22.
Se andiamo poi ad analizzare sotto un aspetto puramente estetico notiamo come i chicchi di arabica e di robusta si distinguono facilmente: quelli di arabica sono più allungati e ovali, quelli di robusta invece hanno una forma più arrotondata e presentano un solco più o meno dritto.

Arabica – E’ la qualità più pregiata di caffè. Ha origine nel territorio montuoso dell’Etiopia e fu coltivata per la prima volta nell’odierno Yemen. L’Arabica cresce rigogliosa nelle zone tropicali tra gli 1000 e i 2000 metri sul livello del mare, con temperature non più alte di 24° abbastanza ombreggiate. Questa specie è più delicata rispetto alla varietà Robusta; non sopporta la siccità o piogge continue, il gelo o il vento forte. Questa pianta prospera facilmente in America Centrale e in Sudamerica, ma anche nelle coste orientali dell’Africa.

Robusta – E’ la seconda specie di caffè più prodotto al mondo dopo l’Arabica. Scoperta nel XVIII secolo in Congo, deve il nome alla particolare resistenza alle malattie e ai parassiti. Cresce in Brasile, in Africa e nel Sud-Est Asiatico.
Questa specie si caratterizza per l’adattabilità, la velocità di crescita e l’elevata tolleranza agli sbalzi di temperatura, qualità decisamente più spiccate rispetto all’Arabica.
La pianta Robusta viene coltivata in zone pianeggianti tra gli 0 e gli 800 metri sul livello del mare, aree anche assolate, e produce dei chicchi di caffè con un colore giallo bronzeo.